Claudia De Pascale


“Il dolce ritornare a casa”

+39 340 263 2211


Inizia a praticare lo yoga a 12 anni con Pietro Bretto, pioniere dello yoga in Italia negli anni ’70 e dal 1987 lo insegna. Scoperto il corpo come luogo di ricerca, di conoscenza e di cura studia diversi sistemi di hatha yoga con particolare attenzione ai suoi aspetti terapeutici. Iyengar con Sandra Bertana e Alessandra Gavì e Ashtanga con Tina Pizzimenti. Si è laureata in Scienze Motorie presso lo IUSM di Roma con una tesi sull’applicazione dello Yoga nella risoluzione delle algie vertebrali.
Nel 2003 incontra Anusara®Yoga diventando più tardi Anusara-Inspired™ Yoga Teacher.
Dal 2004 è operatrice Shiatsu e dal 2008 diplomata in massaggio ayurvedico yoga. Nel 2010 incontra Patrizia Gregori e nel 2015 si diplomata insegnante beginber di Centered Yoga con Donna Holleman e continua il percorso di formazione.
Pratica meditazione seguendo gli insegnamenti di Sally Kempton, Thich Nhat Han e della tradizione Vipassana.
Con grande riconoscenza verso i suoi maestri, nelle sue classi lascia confluire la passione e l’esperienza maturate nel tempo. Comunicativa ed empatica, accurata nell’aspetto tecnico, infonde nei suoi allievi l’entusiasmo per l’ascolto, la ricerca interiore e la gioia della scoperta.


Il dolce ritorno a casa, alla sorgente limpida e pura quando spogliata degli inevitabili condizionamenti. Il riconnettersi a quel centro permanentemente stabile e inesauribile, pur nel continuo mutamento impermanente per spostare i propri limiti. Non è facile e non è difficile. È il cammino dell’uomo, un viaggio di scoperta che vale la pena della gioia di esistere. Scoprire e coltivare i nostri talenti per offrirli al mondo. Questa è gioia e bellezza per tutti. I saggi dicono che la nostra luce non può essere spenta, neppure dal diluvio universale. Ogni pianta ha bisogno di acqua per mostrare i suoi colori speciali. Le leggi della natura sono perfette e ineludibili. Lo yoga è la scienza, l’ancora, la fortunata disciplina e il sostegno. Il corpo, come la vita, un dono, strumento divino per attingere a quella ricchezza quieta e piena di Amore, risorsa meravigliosa dell’essere.